Torna indietro

Vendite porta a porta: da Avedisco il "Decalogo per un consumatore accorto"

Milano, 11 luglio 2011 – Il settore delle vendite dirette gode di buona salute, lo confermano i dati relativi al primo trimestre 2011, che, rispetto allo stesso periodo 2010, vedono in crescita il fatturato complessivo delle aziende associate (+10,30%) e l’occupazione (+9,11%). Ma quali accorgimenti deve osservare il consumatore quando acquista attraverso questo canale di vendita?  Avedisco - Associazione Vendite dirette Servizio Consumatoriha redatto il “Decalogo per un Consumatore accorto”, dieci preziosi consigli per chi desidera acquistare in sicurezza e convenienza prodotti a domicilio, che si possono scaricare dal sito www.avedisco.it, nella sezione dedicata ai consumatori.

18 luglio 2011

1.       Chiedere che l’incaricato alle vendite si identifichi e identifichi l’azienda per la quale opera esibendo il tesserino di riconoscimento, rilasciato dopo comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza, che è obbligatorio per gli incaricati di vendita a domicilio.

2.       Esigere che l’incaricato specifichi chiaramente la ragione della visita.

3.       Chiedere che l’incaricato illustri le caratteristiche del prodotto, le condizioni di prezzo e dell’eventuale credito, le altre condizioni di vendita, i tempi di consegna, le garanzie, il cambio la restituzione e l’eventuale servizio assistenza.

4.       Prima di firmare il contratto verificare l’inserimento degli adempimenti in materia di tutela della privacy.

5.       Leggere bene ciò che si firma e, in particolare: accertarsi della clausola relativa al diritto di recesso o di ripensamento e che la stessa indichi chiaramente a chi deve essere comunicato, accertarsi che la data sia realmente quella in cui si sottoscrive l’ordine.

6.       Sapere che il diritto di recesso è valido solo per le persone fisiche e non se si firma il contratto a nome di società.

7.       Farsi sempre rilasciare copia dell’ordine.

8.       Controllare che sull’ordine ci sia il marchio Avedisco che garantisce l’assenza di clausole vessatorie.

9.       Non apporre firme quando sono richieste per dimostrare un’avvenuta intervista o per comprovare soltanto l’avvenuta dimostrazione del prodotto.

10.    Verificare sempre che sul tesserino dell’incaricato e sui moduli compaia il marchio che contraddistingue soltanto le aziende Avedisco.

 

Avedisco è punto di riferimento nel settore della vendita diretta in Italia. Oltre ad avere recepito nel 1977 il diritto di recesso da parte del consumatore finale, Avedisco è promotrice della legge 173/2005, che riconosce e regolamenta il sistema della vendita diretta a domicilio in tutte le sue forme, mettendo al bando le vendite piramidali o le cosiddette catene di Sant’Antonio,  ed è parte attiva e collaborativa per qualsiasi informazione inerente alla vendita a domicilio sia per gli utenti che per le associazioni di consumatori e le istituzioni, condannando fortemente qualsiasi forma di vendita diretta che non rispetti l’etica commerciale e i diritti di tutte le parti coinvolte.

 

 

 

About Avedisco

Dal 1969 Avedisco è la prima Associazione in Italia che rappresenta le più importanti realtà industriali e commerciali, italiane ed estere, che utilizzano la vendita diretta a domicilio per la distribuzione dei loro prodotti/servizi.  A livello internazionale Avedisco è membro effettivo di Seldia (Associazione Europea della Vendita Diretta) e di WFDSA (Federazione Mondiale delle Associazioni di Vendita Diretta).

 

Ufficio Stampa Say What?

Fabio Valli – tel. 02.31.91.18.44 – email f.valli@saywhat.it  Cell. +39 347 2590197

Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e ad analizzarne l'utilizzo.
Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo alle impostazioni.
Maggiori informazioni