Torna indietro

Vendita a domicilio, nei primi nove mesi il fatturato sfonda i 988 milioni di euro (+4,4%)

28 dicembre 2007

Traina il terzo trimestre: +9% per fatturato e numero di addetti

I primi nove mesi delle imprese associate Avedisco (Associazione vendite dirette servizio consumatori) hanno fatto registrare un fatturato di 988 milioni di euro e, grazie all'ottimo andamento del terzo trimestre (+9%), ha fatto registrare una crescita del 4,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. I settori più dinamici sono stati il "tessile", che ha fatto registrare una crescita del 22,9%, e i "beni di consumo casa" (+17,2%). A seguire i servizi (utilities) con un incremento del 10,5%. Buone le performance dei "beni durevoli casa" e del comparto "alimentare/nutrizionale" che hanno segnato incrementi, rispettivamente, dell'8,8% e dell'8%. A chiudere, il comparto cosmesi/accessori moda che non ha avuto variazioni di rilievo rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. La categoria "altro" ha registrato una crescita del 19,9%. Anche nel terzo trimestre, il settore trainante si è confermato quello dei beni durevoli casa che rappresenta il 48% della vendita a domicilio. «Gli ottimi risultati ottenuti -è il commento di Luca Pozzoli, presidente di Avedisco- dimostrano che il nostro settore è più che mai dinamico e florido. La prima parte dell'anno che sta per chiudersi -conclude Pozzoli- era stata segnata da una leggera crescita non in linea con la costante degli ultimi due anni. Ci apprestiamo a chiudere un 2007 che ha dimostrato, ancora una volta, quanto la vendita diretta a domicilio sia trainante nel panorama economico nazionale». Si conferma ancora una volta il trend di crescita della forza vendita: a fine settembre gli incaricati sono aumentati del 9% sfiorando le 217mila unità rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Paragonato all'intero settore del commercio, la vendita diretta dimostra un ottimo stato di salute. Secondo i dati Istat, il valore delle "vendite del commercio al dettaglio in sede fissa" ha segnato, nei primi nove mesi dell'anno, una modesta crescita dello 0,5% rispetto al 2006. Anche le vendite dei "prodotti alimentari" hanno fatto rilevare un incremento di solo lo 0,5%, mentre le vendite di "prodotti non alimentari" dello 0,3%.

 

Scarica l'allegato
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e ad analizzarne l'utilizzo. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo alle impostazioni.

Chiudendo questo banner si accettano unicamente i cookies tecnici necessari all’utilizzo del sito

Maggiori informazioni