Torna indietro

"Avedisco scende in campo con Striscia la notizia contro le famigerati ""piramidi"""

01 aprile 2005

Avedisco scende in campo con Striscia la Notizia contro le famigerate ‘piramidi’.

Il Direttore Nadalini: “Ma non confondiamole con la vendita diretta il Multilivello!”

Vendite piramidali o Multilivello?

Mentre la legge che riconosce la vendita porta a porta in tutte le sue forme, quindi anche il ‘la vendita diretta multilivello ’, dal 9 marzo è al vaglio del Senato, Striscia La Notizia, nella puntata di sabato 16 aprile, ha attaccato un’azienda accusandola di fare ‘multilevel’.

Avedisco, sostenuta dalle Associazioni dei consumatori, da sempre impegnata in prima linea contro le ‘catene di Sant’Antonio, sostenuta dalle associazioni consumatori, scende ora in campo per stigmatizzare, con la famosa Striscia televisiva,  le false forme di vendita diretta, che altro non sono che ‘famigerate piramidi.’ , ma anche per fare chiarezza una volta per tutte sul significato dei termini. Con l’occasione però intende fare chiarezza anche sull’uso dei termini.

“Le aziende di vendita diretta che utilizzano la struttura multilivello non possono essere confuse con i truffatori che organizzano catene di Sant’Antonio o vendite piramidali – spiega il Direttore di Avedisco Luigi Nadalini –  perché nella vendita diretta  multilivello l’incentivo economico primario si  basa sulla vendita di prodotti al consumatore finale e sulle capacità commerciali del venditore e non anche sul mero reclutamento di altre persone.  La vendita diretta multilivello (o marketing multilivello) offre poi agli Incaricati la possibilità di crearsi una squadra di collaboratori e una remunerazione sia sulle vendite concluse in proprio che su quelle realizzate dal gruppo, sulla base di criteri legati agli obiettivi di fatturato raggiunti.

Le truffe invece sono sistemi dove la vendita di prodotti o servizi, se esiste, non è che un pretesto per mascherare il vero “business”, cioè la vendita di posizioni nella struttura commerciale.

Altro aspetto fondamentale, – continua Nadalini – nella vendita diretta  multilivello il campionario per avviare la propria attività non ha mai un valore superiore a quello di mercato  l’eventuale acquisto di un campionario, per altro di importo estremamente modesto, viene sempre rimborsato in caso di recesso dall’incarico. e può essere restituito in caso di ripensamento.”

Le aziende Avedisco, che nel 2004 hanno registrato un fatturato di  €1.235.091.000, con un + 4,66% rispetto al 2003, dando lavoro a 175.269 Incaricati, oltre l’indotto, si augurano a questo punto che la legge sia varata al più presto.

“ La proposta di legge  ‘Disciplina della vendita diretta a domicilio e tutela del consumatore dalle forme di vendita piramidale’ è stata approvata il 19 gennaio in sede legislativa dalla Commissione Attività Produttive Commercio e Industria della Camera – ricorda il Direttore Nadalini. – Il 9 marzo con tempi assai rapidi, è iniziato l’esame presso la Commissione Permanente del Senato, relatore la senatrice Ida D’Ippolito. Ora quindi la legge è in fase di analisi e di discussione presso le varie commissioni competenti. Riteniamo e auspichiamo che, come già avvenuto alla Camera, anche il Senato approvi il testo in tempi veloci, per stoppare e punire i comportamenti ‘fuori legge’ che continuano a causare gravi danni ai consumatori”.

Relazioni Pubbliche e ufficio stampa
Areté Comunicazione
Via Veniero 41 20148 Milano
Tel  +39 2 4813854
Fax +39 2 466062
Cell 349 4330142
info@aretecomunicazione.it

Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e ad analizzarne l'utilizzo. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo alle impostazioni.

Chiudendo questo banner si accettano unicamente i cookies tecnici necessari all’utilizzo del sito

Maggiori informazioni