Torna indietro

AVEDISCO DISEGNA IL FUTURO DELLA VENDITA DIRETTA TRA SUCCESSI E REALIZZAZIONI PROFESSIONALI

Raggiunti quasi 655 milioni di euro, l’Associazione Vendite Dirette e Servizio Consumatori - con l’iniziativa una “Due giorni in cantiere” – illustra i risultati ottenuti nel 2016 e lancia nuove sfide per il futuro con il contributo del sociologo Domenico De Masi 

20 marzo 2017
 Milano, 20 Marzo 2017 - Essere felici anche senza posto fisso si può: non si tratta di precarietà del lavoro ma di diventare imprenditori di se stessi,  in un settore come la Vendita Diretta che non conosce crisi e si conferma in controtendenza rispetto alla congiuntura economica attuale. AVEDISCO  chiude il 2016 con un segno molto positivo: le 37 Aziende Associate hanno registrato un fatturato complessivo di quasi 655 milioni di euro con un incremento di oltre il + 14% rispetto al 2015.

Per AVEDISCO non è questione di guadagni facili ma di motivazione, formazione, realizzazione professionale e valorizzazione del rapporto umano. È proprio per delineare gli scenari futuri del settore e porre le basi di un costante miglioramento professionale che l’Associazione ha organizzato “Due Giorni in Cantiere”, un evento che ha coinvolto esperti e operatori del Direct Selling e il sociologo di fama internazionale, Prof. Domenico De Masi. Al centro del confronto - che ha visto la partecipazione di 23 imprenditori della Vendita Diretta -  temi di attualità come lo sviluppo demografico, l’evoluzione tecnologica, la dialettica tra analogici e digitali, le innovazioni organizzative.

 “Ho partecipato alla Due Giorni in Cantiere, organizzata da AVEDISCO, a cui hanno preso parte uomini,  donne, giovani e meno giovani alcuni in nuclei famigliari, tutti consapevoli di svolgere un lavoro bello e redditizio  – afferma il professor Domenico De Masi -. L’occasione  ha messo  in luce non solo gli scenari futuri  della Vendita Diretta  ma anche i fattori che fanno la differenza in questo settore:  questi 23 imprenditori sono 23 creativi, capaci di coniugare lavoro, studio e gioco in una forma post-moderna di ozio creativo, capace di rendere concreto il pensiero Zen secondo cui  chi è maestro nell’arte di vivere distingue poco fra il suo lavoro e il suo tempo libero, persegue semplicemente la sua visione dell’eccellenza in qualunque cosa egli faccia, lasciando agli altri decidere se stia lavorando o giocando. Lui pensa sempre di fare entrambe le cose insieme”.

La soddisfazione degli Incaricati si traduce in un’occupazione in costante ascesa: AVEDISCO chiude il 2016 confermando, oltre alla crescita economica del settore del Direct Selling, anche il marcato aumento del numero degli Incaricati alle Vendite: dai quasi 170.000 operatori del settore registrati nel 2015 si è giunti agli oltre 215.000 del 2016,  segnando quasi il + 27%.

“All’interno di uno scenario economico alquanto incerto per il nostro Paese,  la Vendita Diretta si afferma come un vero e proprio modello di autorealizzazione contemporaneo: chi inizia questa professione a volte è inconsapevole di avere le capacità e le potenzialità per intraprendere una carriera di successo. La Vendita Diretta invece è capace di generare veri e propri imprenditori all’interno di un settore anticiclico e anticipatore dell’evoluzione del mondo del lavoro e della società -  afferma Giovanni Paolino, Presidente di AVEDISCO, Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori -. Questo settore è infatti in linea con i cambiamenti professionali che si svilupperanno nei prossimi anni, dal telelavoro, al lavoro per obiettivo, non dimenticando il valore della meritocrazia. Una concreta opportunità di realizzazione professionale per diversi  profili di persone. La parola d’ordine è professionalità, per questo AVEDISCO si fa promotore di iniziative di formazione come la Due Giorni in Cantiere che ci permette di delineare il futuro del settore per essere sempre al passo con i tempi”.

Per quanto riguarda l’analisi dei singoli comparti, in un panorama economico generale ancora provato dagli strascichi della crisi, come confermato dagli ultimi dati Istat relativi al commercio che rilevano una flessione delle vendite al dettaglio, le Aziende Associate AVEDISCO si dimostrano invece solide e in ottima salute. Nel dettaglio, il comparto che si conferma al primo posto è quello “Alimentare – Nutrizionale”, con un fatturato di quasi 491 milioni di euro e una percentuale di crescita di oltre il +17%. Segue il settore “Cosmesi e accessori moda” con un fatturato di oltre 55 milioni di euro e una crescita di oltre 3 punti percentuali e “Casa beni durevoli” che aumenta di oltre il + 7% arrivando a quasi 38 milioni di euro. Segue il “Tessile” con un aumento di oltre il + 9% e un fatturato di oltre 20 milioni di euro. Ottime le performance anche del comparto dei “Servizi” che realizza in termini percentuali un incremento di oltre il +16%.

Dopo la “Due Giorni in Cantiere” AVEDISCO segna in agenda un altro importante appuntamento: il settimo Forum sulla Vendita Diretta, in programma il prossimo 26 maggio a Milano, che avrà come argomento  L’evoluzione della Vendita Diretta: dal porta a porta all’era digitale”.

 About AVEDISCO

Dal 1969 AVEDISCO è la prima Associazione in Italia che rappresenta le più importanti realtà industriali e commerciali, italiane ed estere, che utilizzano la vendita diretta a domicilio per la distribuzione dei loro prodotti/servizi.  A livello internazionale AVEDISCO è associata Seldia (Associazione Europea della Vendita Diretta) e WFDSA (Federazione Mondiale delle Associazioni di Vendita Diretta).

Ufficio Stampa Say What?

Responsabile Ufficio Stampa – Vanessa Di Benedetto v.dibenedetto@saywhat.it tel. 02 31911843 – Tel. 333.2742033

Account Ufficio Stampa –Katia Triaca k.triaca@saywhat.it Tel. 02.31911873

Scarica l'allegato
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Leggi l'informativa prima di continuare